L’AAMS approva l’acquisto di Snaitech da parte di Playtech

Mancava solo il semaforo verde da parte dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per portare avanti l'acquisto di una quota di maggioranza di Snaitech da parte del gigante Playtech. E quel semaforo verde finalmente è arrivato. Ora il gigante britannico del gambling potrà sborsare 291 milioni di euro per garantirsi oltre il 70% delle azioni della compagnia italiana.

L'accordo, che dovrebbe avviarsi a giugno per concludersi definitamente alla fine dell'anno, sarà discusso il 29 maggio a un'assemblea degli azionisti. Non è un caso, dicono molti esperti, che questa grossa operazione da parte di Playtech sia arrivata all'indomani dell'annuncio di regole molto più restrittive sui FOBT britannici, che limiterebbe i profitti delle compagnie del gioco nel Regno. Che i giganti preferiscano puntare sull'Italia?

Mor Weizer, CEO di Playtech, ha dichiarato di vedere l'acquisizione come una grande opportunità per migliorare la qualità e la diversificazione dei profitti del gruppo, nel frattempo mantenendo una posizione importante nei mercati con crescita più elevata. Il nostro paese, insomma, fa gola, grazie alla sua continua crescita e alle sue leggi permissive, che lasciano grandi spazi di manovra agli operatori.

SULL'AUTORE

Appassionata di giochi da sempre, ora ha finalmente la possibilità di scriverne e discuterne con altri appassionati come lei. Ama leggere, divertirsi e se la cava a smanettare col pc. Gioco preferito: la roulette!

Lascia un commento

  • Casinò
  • Giochi
  • Software
  • Pagamenti
X