King of the House

King of the House, per chi come me ha un debole per il videopoker, è veramente divertente. Ma non vediamo una grande differenza dagli altri videopoker e non mi sembra di essere severo se dico che anche qui CGTV Games non ha reiventato la ruota.

King of the House – Gioco di videopoker di CGTV Games

L'editore CGTV Games di cui troverete qui la nostra recensione, ha sviluppato ben 15 versioni diverse di VideoPoker fino a 50 mani, ciascuna con la sua tabella di pagamenti. Oggi vi parliamo della variante King of the House video poker, cui abbiamo giocato su Sizzling Slots.

Caratteristiche di King of the House

Noi abbiamo sempre piacere a giocare molte mani, perché in questo modo il gioco dipende meno dall'alea e più dalla nostra abilità a calcolare le probabilità di vincita

Poiché ciascuna delle 15 versioni di Video Poker possiede un ordine delle mani differente, vi proponiamo qui quello usato da King of the House: Scala Reale, Scala Colore, Poker, Full, Colore, Scala, Tris, Doppia Coppia, Coppia di Jack o superiore. Il gettone costa da un minimo di 1 centesimo a un massimo di 1 euro (se decidete di giocare in euro). Giocando 50 mani come abbiamo fatto noi, ogni mano costa mezzo euro.

L’obiettivo del Videopoker è quello di ottenere una mano che contenga almeno una combinazione tra quelle vincenti previste sulla tabella dei pagamenti, sapendo che maggiore sarà il valore della mano e maggiore sarà il pagamento, che in alcuni casi permette di coprire parte della puntata e in altri casi addirittura di generare un guadagno. Noi abbiamo sempre piacere a giocare molte mani, perché in questo modo il gioco dipende meno dall'alea e più dalla nostra abilità a calcolare le probabilità di vincita: invece, con una sola mano, il gioco è praticamente un tentativo di "o la va o la spacca" e la vincita non dipende quasi per niente dal giocatore.

Il meccanismo di King of the House è lo stesso che in praticamente tutti i videopoker: una volta definito il valore del gettone e il numero di gettoni puntato su una mano, si clicca su GIOCA e si ricevono 5 carte. Bisogna calcolare le probabilità di ottenere il massimo da 50 mani e decidere quali carte tenere (nei casinò più evidenti il software suggerisce la scelta). Se non siete troppo stretti sul budget, potete sbizzarrirvi a fare scelte poco intuitive, per testare il loro eventuale risultato: per esempio, tentare il colore o la scala dà a volte risultati più soddisfacenti che tentare sempre gli accoppiamenti vincenti. A questo punto, basta cliccare sul pulsante CARTE per vedere se l'intuito (o il calcolo, a seconda) ha funzionato.

Ogni risultato (tris, scala, eccetera) genera un suono diverso, e si potrebbe capire se è andata bene già dal numero dei beep e dal loro tono. La grafica del videopoker King of the House può essere considerata piuttosto chiara, visto che in un gioco a cinquanta mani è difficile fare meglio.

RIASSUNTO DELLA RECENSIONE

Versione fino a 50 mani
Grafica accettabile
Versione poco originale

VOTI

Continua

73%

Grafica
80%
Caratteristiche
80%
Atmosfera
60%

SULL'AUTORE

La lingua più appuntita del West, anche se non lo riconosce. A volte la sua apparente cattiveria si scioglie come neve al sole e bisogna approfittarne finché dura. Se gli opponete dieci argomenti contrari, vi risponderà con venti. Assolutamente incorruttibile servitore delle proprie convinzioni, non per nulla gli abbiamo affidato le recensioni dei casinò e dei giochi.

Lascia un commento

Panoramica

Caratteristiche

  • Casinò
  • Giochi
  • Software
  • Pagamenti
X