Double Exposure ovvero Face Up 21 o Croupier Disclosure

Il blackjack Double Exposure:

La variante del blackjack chiamata Double Exposure prende questo nome perché ambedue le carte del dealer sono visibili. Ricordiamo che nel gioco principale del blackjack una corta del dealer è coperta, ciò che rende più incerto lo svolgimento della mano e più difficili le decisioni del giocatore. In questa versione di blackjack, il gioco del dealer è interamente palese e perciò non sarete stupiti di scoprire che essa prende anche i nomi di Croupier Disclosure e di Face Up 21 (dove Face Up ricorda le carte scoperte e 21 l'obiettivo da raggiungere.

La contropartita di Double Exposure:

È ovvio che non si concede un tale vantaggio al giocatore senza reclamarne uno almeno equivalente.

Come viene compensato questo vantaggio dato al giocatore in questa variante? Perché è ovvio che non si concede un tale vantaggio al giocatore senza reclamarne uno almeno equivalente. L'inevitabile contropartita che permette di mantenere il vantaggio del casinò è che nelle mani che terminano in parità la vittoria è assegnata al dealer, con una eccezione: i Black Jacks, che pagano uguale dealer e giocatore (ma abbiamo anche visto un tavolo di Double Exposure su Spin Palace in cui nel caso di blackjack pari la vincita è assegnata al giocatore). Ma se il giocatore ne ottiene uno dopo uno split, non conta come blackjack e quindi non viene pagato: in pratica, il solo blackjack contato è quello che si ottiene con le due carte originali.

Altre differenze nel blackjack Double Exposure:

Il giocatore è autorizzato a effetuare un solo split: se in seguito al primo split ottiene nuovamente carte uguali, non gli è concesso di replicare lo split. Inoltre, dopo aver fatto un double, il giocatore non ha più il diritto di tirare un'altra carta (Hit).

X