Campione d’Italia, tra casinò e scorci mozzafiato

Campione d'Italia è uno dei luoghi più bizzarri del nostro paese dal punto di vista geografico e amministrativo. Si trova infatti in territorio svizzero, a circa un chilometro dal confine italiano, ma è una cittadina italiana e fa parte della regione Lombardia e della provincia di Como. È in effetti un'exclave italiana, cioè un pezzo di territorio italiano che si trova circondato da un altro paese. Dal punto di vista svizzero è invece un'enclave. Questioni di semantica a parte, Campione è un posto molto interessante dal punto di vista dei paesaggi e del divertimento, anche perché qui si trova uno dei più importanti casinò del nostro paese, il Casinò di Campione d'Italia.

cercate giochi online? Questi casinò online offrono i bonus migliori:

Storia

Le prime notizie che si hanno di Campione risalgono all'epoca romana, periodo in cui qui c'era una postazione fortificata – il Castello di Campiglio o Campilionum da cui poi la cittadina ha preso il nome attuale. In epoca medievale divenne un importante centro per l'artigianato e le arti, e da qui provenivano i maestri campionesi, che erano appunto scultori, artigiani, ingegneri e architetti noti in tutta la Lombardia. Per lunghi secoli fu un feudo indipendente, poi annesso alla Repubblica Cisalpina alla fine del '700.  Questa divenne Regno d'Italia sotto Napoleone, poi Regno Lombardo-Veneto sotto gli austriaci e quindi venne incorporato nel Regno d'Italia. La posizione isolata e di confine hanno reso sempre Campione un luogo animato da grande spirito indipendente, che conserva per certi versi ancora oggi, anche se ufficialmente fa parte dello stato italiano.

Campione d'Italia vista dall'alto

Campione d'Italia vista dall'alto

La cittadina

Campione è una cittadina di circa 2.000 abitanti, arrampicata sulla riva dello splendido Lago di Lugano. Si trova quindi nel bel mezzo delle Alpi, ed è un piccolo gioiello paesaggistico, tra le alte montagne e le acque azzurre del lago. La sua economia ruota principalmente attorno al turismo, e in particolare al turismo portato dal casinò. Ma al di fuori delle ampie sale del casinò, è una cittadina tranquilla, che offre ai visitatori la possibilità di trascorrere momenti di relax lungo il lago, nei molti bar e ristoranti, oppure di fare belle passeggiate nella natura circostante.

Il Casinò

La fondazione del Casinò Campione d'Italia data al 1933, ma in realtà fu aperto per soli due anni dal 1917 al 1919. In questo periodo, si dice, la sala da gioco italiana in territorio svizzero era in realtà sede di attività di spionaggio e di incontri riservati dei potenti italiani ed europei. Il casinò portò un grande sviluppo nel piccolo villaggio, che divenne una cittadina dotata di grandi strutture per l'accoglienza turistica. Lo sviluppo di grandi ristoranti e hotel a Campione d'Italia ha portato a una trasformazione del villaggio e a una notevole crescita economica.

La sede storica del Casinò di Campione d'Italia

La sede storica del Casinò di Campione d'Italia

La sede storica della sala da gioco oggi non esiste più, ed è stata sostituita da una enorme struttura inaugurata nel 2007 e firmata dall'architetto svizzero Mario Botta. L'immenso palazzo – 55.000 metri quadri, 9 piani, 28 ascensori e 4 scale mobili – ha suscitato non poche polemiche all'apertura perché considerato un pugno nell'occhio tra le piccole case e il paesaggio idilliaco della cittadina. Da un punto di vista estetico, chi lo critica in effetti non ha tutti i torti, e rispetto ad altri casinò il suo aspetto effettivamente non è dei migliori.

L'interno però è spettacolare e assomiglia più ai moderni casinò americani che ai casinò liberty come quelli di Montecarlo e di Sanremo. Il gigantesco Salone delle Feste è la location degli eventi più importanti. Qui sono spesso ospitati eleganti banchetti, congressi e cene di gala, nonché spettacoli e feste private. Al settimo piano si trova il ristorante Seven, famoso per i suoi piatti raffinati e per la sua favolosa vista sul panorama del lago.

La legislazione che regolamenta il Casinò di Campione non è cambiata dal 1933, e per questo è più liberale rispetto sia a quella che governa gli altri tre casinò italiani (quello di Sanremo, quello di Venezia e quello di Saint-Vincent) sia a quella dei casinò svizzeri. Ma il casinò di Campione è anche un casinò online che offre slot, roulette, blackjack e giochi live.

Tornei e eventi

Oggi si svolgono a Campione d'Italia eventi che riguardano il divertimento e lo spettacolo in generale, ma un posto particolare è quello che qui occupa il poker. Da alcuni anni infatti ha sede qui il torneo Italian Poker Open, sponsorizzato dal casinò Titanbet e diventato in breve tempo uno dei più importanti appuntamenti di poker a livello europeo. Ma l'importanza del Casinò di Campione per il poker continua a crescere, e tra il 16 e il 29 settembre di quest'anno le grandi sale del casinò hanno ospitato per la prima volta in Italia un evento del circuito WSOP che metteva in palio grandi premi in denaro e un ticket per partecipare all'evento WSOP di Berlino.

Il Casinò Campione d'Italia oggi

Il Casinò Campione d'Italia oggi

Ma il casinò è anche un palcoscenico importantissimo per la musica. Qui infatti hanno suonato nel corso degli anni grandi artisti della musica italiana, dai Nomadi a Fiorella Mannoia, da Claudio Baglioni a Antonello Venditti, da Enrico Ruggeri a Francesco De Gregori.

SULL'AUTORE

Laureato in giornalismo, scrive su numerose testate e ora anche su VegasMaster, per cui si occupa di metodi di pagamento, depositi e prelievi. È l'unico non agitato della redazione, ciò che gli vale la stima e la riconoscenza di tutti gli altri. Nessuno gli dica che un argomento non è interessante o che un'informazione è introvabile, non ci crederà mai...

Lascia un commento

  • Casinò
  • Giochi
  • Software
  • Pagamenti
X