Visita i più vecchi casinò del mondo

I più vecchi casinò del mondo hanno resistito all'usura del tempo e continuano ad accogliere i giocatori nelle loro storiche sale da gioco. Dai casinò vecchi di un secolo nella Foresta Nera (in Germania) fino a quelli più remoti nel deserto del Nevada (che sapete dov'è), venite a visitare con noi gli storici casinò del mondo.

Il Casinò di Montecarlo, un terreno da gioco per i ricchi

Il lussuoso casinò di Montecarlo, nel Principato di Monaco, è considerato uno dei simboli della classe e dell'eleganza. Costruito nel 1856, il casinò attrae i giocatori più ricchi e famosi nei suoi saloni maestosi. Fu costruito per iniziativa della principessa Carolina di Monaco (non quella dei rotocalchi di oggi, una omonima, Grimaldi anche lei) per salvare la famiglia regnante dalla rovina finanziaria.

Il vecchio casinò di Montecarlo

È questo il casinò che ha ispirato il casinò Royale-Les-Eaux, che ospita James Bond nel suo primo romanzo della fortunata serie. È anche apparso in diversi film inclusi Ocean’s Twelve e il James Bond del 2006 Casino Royale.

Negli anni successivi al 1890 il casinò di Montecarlo si è esteso per includere anche la Salle Garnier, sala di concerti che funge da opera house. Inoltre ha ristrutturato la propria facciata in stile Beaux-Art, caratterizzata da mosaici, balaustre, ghirlande, finestre e porte ad arco e statue.

Oggi il prestigioso casinò continua a offrire giochi da tavolo come la roulette europea, il trente et quarante, punto banco, chemin de fer, blackjack e poker. I giocatori puntano anche a craps, videopoker e slot machines.roulette-di-montecarlo

Sapevi che il Principato di Monaco vieta ai suoi cittadini di entrare nelle sale del casinò? Quest'ultimo assicura il rispetto di questa legge controllando l'identità di tutte le persone si presentano al suo ingresso.

Il Casinò di Venezia, un casinò degno dei re

In questa discussione sui casinò più vecchi del mondo abbiamo cominciato dal Casinò di Montecarlo, ma questo è un neonato in confronto al Casinò di Venezia, con i suoi oltre cinque secoli. Costruito nel 1509, questo palazzo in stile rinascimentale è stato dapprima la residenza di esponenti importanti dell'aristocrazia locale, per poi essere trasformato in casa di gioco nel 1638. La sua facciata esposta davanti al Canal Grande è ornata a ogni piano da colonne di ispirazione classica. Il piano inferiore dell'immobile contiene due grandi porte francesi divise da una singola colonna sormontata da archi e finestre a trefogli disposte ai piani superiori. Dipinti pregiati, sculture e candelabri decorano l'interno della struttura e molti soffitti sono decorati con gli affreschi del Maestro del barocco Mattia Bortoloni.

L'antico casinò di Venezia

Il Casinò di Venezia osserva il Canal Grande dall'alto dei suoi 4 secoli

Considerato il più antico casinò del mondo, il Casinò di Venezia attira ancora ricchi scommettitori selle sue storiche sale da gioco. Il casinò offre giochi francesi tradizionali come la roulette, il chemin de fer e il trente et quarante, oltre a più di 600 slot machines e ai giochi americani come il Texas hold’em, il blackjack e il caribbean stud poker.

Nel 2010, il Casinò di Venezia fu assaltato da una banda di malviventi incappucciati e armati che si sono impossessati di un bottino di oltre 100.000€. Secondo la polizia si sono poi dileguati in macchina prima di gettare quest'ultima in mare per far perdere le loro tracce su un piccolo motoscafo bianco. Segui questo collegamento se ti interessa leggere altre storie di rapine al casinò.

Richard WagnerSapevi che il compositore Richard Wagner morì nei saloni del Casinò di Venezia per un improvviso attacco cardiaco all'età di 69 anni? Ti abbiamo già raccontato nella leggendaria storia dei casinò italiani che il grande compositore tedesco visitò Venezia sei volte (tra il 1858 e la sua morte, nel 1883). Oltre alla sala di gioco, il Casinò di Venezia ospita anche il Museo Wagner, che contiene una delle più grandi collezioni delle sue opere: dischi, lettere autografe e altri cimeli.

Il Casinò Baden-Baden – Il più bel casinò del mondo

Situato ai margini della Foresta Nera, nel Sud-Ovest della Germania, lo storico Kurhaus (o "casa di cura") Casino di Baden-Baden attira le visite non solo grazie alle sue lussuose sale da gioco, ma anche per via del suo centro spa, delle sale da banchetti, dei giardini e dell'orchestra filarmonica.

Il Kurhaus Casino di Baden Baden

Fu nei saloni dedicati al gioco del Kurhaus Casino di Baden-Baden che Fyodor Dostoevsky tovò l'ispirazione per il suo romanzo Igrok (Il Giocatore).

La struttura originale del Kurhaus Casino di Baden-Baden rimonta al 1766, quando serviva da dimora al Marchese. Friedrich Weinbrenner progettò l'edificio in stile classico con colonne corinzie e grifoni appaiati che si affacciano sulla grande entrata, oltre agli interni in stile francese.

Negli anni 1830s il Kurhaus Casino ottenne fama internazionale, specialmente dopo che la Francia mise fuori legge il gioco d'azzardo. All'inizio del ventesimo secolo, l'alta società europea si riuniva nel già storico casinò e centro di villeggiatura per trascorrere le sue lunghe vacanza, oltre che per fare affari, partecipare a serate mondane ed eventi di beneficenza. Molti musicisti famosi si esibirono nel Kurhaus: Hector Berlioz, Franz Liszt, Clara Schumann e Johannes Brahms. Marlene Deitrich lo definì il “più bel casinò del mondo”. Esso ispirò anche allo scrittore russo Fyodor Dostoyevsky il suo romanzo Il Giocatore.

Oggi, le lussuose sale da gioco del Kurhaus Casino continuano ad attirare dal mondo intero turisti interessai a giocare ai giochi del casinò come Roulette, Poker, Blackjack e Slot Machines.

obama-poker-chipSapevi che il Kurhaus Casino di Baden-Baden ha ospitato personaggi di rilievo come il presidente americano Barack Obama, il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente francese Nicolas Sarkozy accompagnato dalla moglie italiana Carla Bruni, e per finire il presidente del consiglio italiano Silvio Berlusconi?

Il Casinò di Weisbaden – Il più bel centro di Spa

Non lontano da Baden-Baden si trova un'altra cittadina termale della Germania meridionale e si chiama Weisbaden. Essa funge da destinazione di villeggiatura fin dai tempi dell'Impero Romano. Nel cuore della città si trova il Kurhaus Casino di Weisbaden, che data del 1810 e ha quindi oltre 200 anni.

Il vecchio casinò di Wiesbaden

Davanti al casinò, un grande ingresso cinto da colonne corinzie e da grifoni mitologici affacciati a una piazza erbosa con due fontane.

Vedrai davanti al casinò un grande ingresso cinto da colonne corinzie e da grifoni mitologici affacciati a una piazza erbosa con due fontane. Oltre al casinò, il Kurhaus Wiesbaden contiene anche uno spa, un teatro, ristoranti, sale da concerto, sale da banchetti e un grande organo con 3000 canne. Il Kaiser Guglielmo II, che era solito visitarlo ogni anno, chiamava il Kurhaus Weisbaden “il più bel centro di Spa del mondo". Anche lo scrittore Johann Wolfgang von Goethe ebbe parole di lode per il casinò.

Le sale da gioco del Casino Weisbaden sono veramente un'opera d'arte con i loro interni in legno di ciliegio, le statue greche, i medaglioni a mosaico e i candelabri in cristallo. Pur essendo uno stabilimento di una certa età, il Casinò di Weisbaden offre oltre 180 modernissime slot machines accanto ai più classici giochi da tavolo come Blackjack, Poker, oltre alla roulette dalle puntate più elevate offerta in Germania.

Johannes GutenbergSapevi che l'inventore tedesco Johannes Gutenberg stampò il primo mazzo di carte nel 1440? Prima dell'invenzione della stampa, la maggior parte delle carte da gioco in Europa erano scritte a mano. Leggi la storia delle carte da gioco.

Crockfords Club, un casinò dalla ricca eredità

Il gioco d'azzardo nel Regno Unito ha una lunga tradizione che rimonta a più di 2.000 anni. I primi casinò britannici apparvero nel XIX secolo sotto forma di club di gioco privati, nei quali l'ingresso era riservato ai soli membri. Uno dei casinò più antichi, il Crockfords Club di Londra, fu fondato nel 1826 come un luogo di ritrovo per permettere ai membri dell'élite della società britannica di incontrarsi e di giocare. William Crockford aprì il casinò con l'appoggio del Duca di Wellington come un club esclusivo riservato ai soci. Ebbe un rapido successo, riuscendo ad attrarre tutte le personalità mondane d'Inghilterra e più distinti degli stranieri in visita a Londra.

Crockfords Club

Fondato nel 1826, il Crockfords Club rappresenta il più esclusivo casinò del mondo

Oggi, il Crockfords Club continua la sua attività a Mayfair, una zona centrale di Londra situata nel comune di Westminster; rappresenta tuttora il più esclusivo stabilimento di gioco d'azzardo del mondo. Il Crockfords Club Casino offre giochi di lusso in un ambiente sofisticato dal gusto moderno. Nelle sue sale private (salles privées) si giocano grandi somme ai giochi quali la Roulette Americana, il Blackjack, il Baccarat e il Poker. Il Crockfords Club fornisce anche tavoli di casinò dal vivo che trasmettono in streaming i giochi con veri croupiers del casinò.

Giostre cavallerescheSapevi che prima dell'avvento dei casinò, gli inglesi scommettevano sui risultati del lancio dei dadi, delle monete e sui vincitori delle giostre cavalleresche?

Il Golden Gate Casino, primo casinò di Las Vegas

Attraversando idealmente l'Oceano Atlantico il nostro percorso ci porta nell'America del Nord, dove il West selvaggio ci propone una storia ben diversa. Prima di diventare la "capitale mondiale del divertimento", Las Vegas aveva l'aspetto di un avamposto polveroso nel deserto cocente, sulla strada per la California.

Golden Gate Casino

Un vista di quella che oggi è il centro città di Las Vegas quando il suo primo casinò aprì nel 1906.

Prima ancora che il gioco d'azzardo diventasse legale, la regione attirò i primi imprenditori di casinò perché le autorità facevano fatica ad applicare le leggi in un posto così sperduto. Il Golden Gate Casino divenne così il primo casinò ad aprire le porte nel 1906. Situato sulla Freemont Street, la struttura originale comprendente hotel e casinò era considerata molto lussuosa per l'epoca, malgrado le sue sale da gioco misurassero solo 3x3 metri. Il Golden Gate esiste ancora oggi a Las Vegas, con oltre 12 milioni di dollari spesi in rinnovo e ampliamento.

Simbolo di Las VegasSapevi che Las Vegas è il temine spagnolo per dire "i prati”? Las Vegas ha ricevuto il suo nome da mercanti che usavano la regione come stazione di abbeveraggio lungo una rotta commerciale che univa il Messico a Los Angeles, in California.

I più vecchi casinò del mondo ci offrono non solo il divertimento dei loro giochi di casinò, ma anche una storia appassionante e ricca di dettagli.

SULL'AUTORE

Da quando le mie caviglie non mi hanno più permesso di giocare a calcio (e a molti altri sport), la mia voglia di vincere trova nuove soddisfazioni in giochi più sedentari: i giochi del casinò. Lo spirito di competizione, il brivido del rischio (ragionato) e il piacere di scrivere per condividere la mia passione mi hanno condotto qui su VegasMaster, dove vi parlo di giochi online, di casinò e di tutto il mondo intorno.

Lascia un commento

  • Casinò
  • Giochi
  • Software
  • Pagamenti
X