William Hill, Fondatore dell’Impero William Hill

La domanda nella mente di tutti è chi è William Hill e come è cominciata la strada della compagnia William Hill che oggi tutti conosciamo? Beh, si è trattato di un processo lungo e graduale, l'interesse di Hill nell'industria, la sua dedizione e il suo impegno cominciarono in giovane età. Diamo un'occhiata indietro negli anni per scoprire qualcosa di più della storia di William Hill e di chi era questo grande fondatore.

 William Hill, Nato Nel 1903

William-Hill-150x150-1Tutto è cominciato nel 1903, anno di nascita di William Hill, nato a Birmingham il 16 Luglio in una famiglia di 13 bambini. Frequentò la Old Know School, ma all'età di 12 anni decise di smettere gli studi e di cominciare a lavorare alla fattoria dello zio.

È stato durante questo periodo che William cominciò a frequentare il mondo delle scommesse, quando cominciò a andare in giro con la sua motocicletta raccogliendo scommesse illegali nella comunità.

Durante la sua esperienza di lavoro a BSA, Hill sviluppò uno spiccato interesse nelle scommesse sportive e ippiche. All'età di 16 anni, William decise che era ormai tempo di aprire le ali e volare.

Anche se era ancora estremamente giovane, non avrebbe permesso alla sua età di essere un ostacolo. Mentì a proposito della sua età, si fece dare un passaggio e si unì ai Black and Tans (Durante la guerra irlandese di Indipendenza, i Black and Tan erano una forza ingaggiata per supportare il Royal Irish Constabulary, la forza di polizia britannica in Irlanda). Durante questo periodo con i Black and Tan, Hill frequentò regolarmente un pub locale in cui raccoglieva scommesse.

 1924 – 1924

Nel 1923 sposò una parrucchiera di Birmingham conosciuta come Ivy Lurley, detta anche Daisy. Nel 1925 gli Hills ebbero una bambina e la chiamarono Kathleen Hill.

William Hill si unì ai Black and Tan

William Hill si unì ai Black and Tan

1925 – 1929

Nel 1925 il bookmaker William Hill aprì a Birmingham, ma durò poco a causa del fatto che Hill perse sfortunatamente tutto il suo capitale nell'impresa. Nel 1926 le corse organizzate le levrieri divennero illegali, fatto che si rivelò una buona notizia per Hill. Il 1929 lo vide cominciare una nuova sfida: fece le valigie e si trasferì a Londra, dove presto ebbe successo e si ritrovò comproprietario del circuito di Northolt Park.

Corse dei Levrieri

Corse dei Levrieri

1934

La compagnia che oggi tutti conosciamo fu fondata nel 1934 quando il primo ufficio di William Hill al di fuori dei circuiti fu aperto a Londra. In un periodo in cui raccogliere scommesse era tecnicamente illegale, la compagnia risultava un servizio di scommesse telefoniche e postali. Hill tuttavia riuscì ad aggirare il sistema legale e a bypassare le leggi utilizzando un approccio di soli crediti. Gli scommettitori utilizzavano gli assegni per piazzare scommesse con settimane di anticipo.

In questo periodo non c'erano obblighi legali che costringevano i bookmaker a pagare le vincite agli scommettitori. Hill tuttavia si comportava come un uomo onesto, pagando sempre tutte le scommesse vincenti, e il risultato fu che il suo business crebbe in breve tempo, con un successo basato sulla sua reputazione di onestà e affidabilità.

Gli affare di Hill cominciarono a prosperare, e la compagnia divenne ufficialmente la William Hill (Park Lane) Ltd. Tutto quindi cominciò grazie all'ottima reputazione della compagnia che tutti conosciamo così bene anche oggi.

Una delle prime agenzie di scommessa di William Hill

Una delle prime agenzie di scommessa di William Hill

1944

Hill lasciò il suo segno diventando il primo a offrire quote fisse sulle scommesse calcistiche e stabilì una compagnia completamente separata per il calcio, William Hill (Football) Ltd, che ebbe un particolare successo. Hill inoltre si espanse e offrì i suoi servizi in Scozia attraverso le sue filiali.

È in questo periodo che troviamo un po' di confusione – Ladbrokes fu il primo bookmaker con licenza in Gran Bretagna e offrire quote fisse ma William Hill stava offrendo quote disse con un approccio solo crediti molto prima che Ladbrokes comparve sulla scena. Hill addirittura fece causa a Ladbrokes per danni e vinse.

Oltre ad avere un grande successo nel business delle scommesse, William Hill divenne un appassionato allevatore di cavalli, e nel corso degli anni acquistò un certo numero di stalloni e allevò interamente da sé i suoi cavalli, tra cui ci furono numerosi campioni.

1954 – 1961

Durante gli anni '50 William Hill era diventato un nome familiare, con oltre 400.000 clienti. La compagnia era stata quotata nella borsa di Londra e le azioni erano vendute in eccesso di 5 milioni di sterline.

Esempio di una pubblicità di William Hill

Esempio di una pubblicità di William Hill

1961

Quando le scommesse in denaro e le agenzie di scommesse divennero legali nel Regno Unito nel 1961, Hill condannò fortemente questo cambiamento e lo descrisse come “un cancro nella società”. Era un socialista per natura e secondo lui le scommesse sportive non avrebbero dovuto essere niente di più che un hobby.

La figlia di William e Ivy, Kathleen Hill Lavinia, purtroppo morì nel 1961, alla giovane età di 37 anni. In onore di sue figlia, le seguenti parole possono essere viste sulla Chiesa della Parrocchia di Saint Leonard a Whitsbury:

Per la Gloria di Dio e in Amorevole Ricordo della loro figlia Kathleen Lavinia, Nata il 10 Febbraio 1924 e morta il 27 Novembre 1961. Questa chiesa fu restaurata e riarredata nel 1963 da William e Ivy Hill”.

La Chiesa della Parrocchia di Saint Leonard a Whitsbury

La Chiesa della Parrocchia di Saint Leonard a Whitsbury

1966

A dispetto dell'opinione negativa di Hill, le agenzie di scommessa si erano diffuse a macchia d'olio in Gran Bretagna già nel 1966. Doveva saltare subito sul treno oppure sarebbe stato lasciato indietro. Fu a questo punto che decise di saltare sul vagone in corsa e continuare sulla sua strada creando il prospero impero che conosciamo oggi.

1971

Il 16 Ottobre del 1971, William Hill morì all'età di 68 anni. A questo punto Sears PLC divennero i proprietari della William Hill Company.

Sempre più agenzie di scommessa iniziarono a spuntare

Sempre più agenzie di scommessa iniziarono a spuntare

1988 – 1989

Dalla scomparsa del fondatore, la compagnia passò diversi proprietari. Nel 1988 fu acquistata da Grand Metropolitan per 330 milioni di sterline. Nel 1989 Brend Walker acquistò William Hill per 650 milioni di sterline e nello stesso anno la compagnia divenne il Bookmaker ufficiale del Golf PGA European Tour, per la prima volta offrendo delle agenzie di scommesse sui campi da golf.

Nel corso degli anni '90 le agenzie di scommessa vennero sempre più accettate socialmente in UK.

1992 – 1997

Nel 1992 William Hill cominciò a offrire i suoi servizi telefonici in Germania e Italia per la prima volta. Nel 1995 la legislazione sull'industria delle scommesse cambiò e aprì nuove possibilità. Nel 1996 le agenzie di scommessa vennero finalmente autorizzate ad avere slot machine e nel 1997 poterono farsi pubblicità in maniera più livera.

1998 – 2000

Nel 1997 una banca di investimento giapponese chiamata Nomura acquistò l'organizzazione e poi fu di nuovo acquistata nel 1999 da Cinven and CVC Capital Partners.

Era inevitabile che l'azienda entrasse nel mondo delle scommesse online. Nel 1998 aprirono la strada, diventando la prima compagnia a lanciare una struttura per le scommesse online, Sportsbook. Le scommesse via internet resero le cose molto più facili per gli scommettitori, e la piattaforma divenne molto popolare.

Nel 2000 un casinò online William Hill venne finalmente lanciato. Fu inoltre istituito un servizio di scommesse telefoniche offshore e l'azienda divenne il primo bookmaker britannico a offrire scommesse su internet senza tasse. Nel 2003 all'offerta si aggiunse una poker room.

2002 – 2005

Nel 2002 William Hill fluttuò nella borsa di Londra per quasi 1 miliardo di sterline. Fu in questo anno che divennero i proprietari del Sunderland Greyhound Stadium e del Brough Park Greyhound Stadium.

Nel 2002 William Hill fluttuò nella borsa di Londra per quasi 1 miliardo di sterline

Nel 2002 William Hill fluttuò nella borsa di Londra per quasi 1 miliardo di sterline

Nel 2005 possedevano il più grande numero di agenzie di scommessa, assicurandogli una posizione di leadership nel mercato britannico. Possedevano 624 agenzie tra Gran Bretagna, Isola di Man, Repubblica d'Irlanda e Jersey, per essere precisi.

2008

William Hill plc creò una partnership con Playtech nel 2008. Playtech è noto per essere uno dei provider di software per casinò più importanti del mondo, nonché uno dei principali operatori del mondo del poker online. Questo accordo fruttò a Teddi Saggi (il fondatore di Playtech) la cifra di 144.5 milioni di sterline per diversi asset e compagnie associate.

In seguito a questa partnership fu formata una nuova compagnia chiamata William Hill Online, di cui Playtech avrebbe posseduto il 29%.

Crearono inoltre una partnership con Orbis nel 2008, che avrebbe permesso loro di utilizzare le tecnologie delle sue compagnie.

2012

Nel 2012 William Hill divenne il primo operatore di scommesse europeo a possedere una licenza in Nevada, emessa dalla Nevada Gaming Commission.

2013

Nel 2013 comprarono la quota di Playtech di William Hill Online, diventando gli unici proprietari.

Nel 2013 William Hill compra la quota di Playtech

Nel 2013 William Hill compra la quota di Playtech

William Hill plc Oggi

Dunque possiamo vedere come William Hill plc, fondata da William Hill (1903 – 1971), è riuscita a imporsi con successo come uno dei più grandi bookmaker nel mondo e in particolare nel Regno Unito, con più di 16.600 dipendenti. Insieme a Ladbroker, sono i due maggiori bookmaker in Gran Bretagna. Hanno uffici nel Regno Unito, nella Repubblica d'Irlanda e a Gibilterra, oltre a più di 2300 agenzie in UK. Offrono scommesse sportive, giochi di casinò online, giochi di abilità, bingo online, poker online e molto altro. La compagnia è quotata nella borsa di Londra e nel 2013 il loro valore di mercato è stato di oltre 4 miliardi di sterline. William Hill casino è ben noto oggi ed è considerato uno dei più sicuri siti di gioco che ci siano.

Per cominciare a giocare a questo casinò, date un'occhiata alla nostra recensione di VegasMaster di William Hill Online casino.

SULL'AUTORE

Appassionata di giochi da sempre, ora ha finalmente la possibilità di scriverne e discuterne con altri appassionati come lei. Ama leggere, divertirsi e se la cava a smanettare col pc. Gioco preferito: la roulette!

Lascia un commento

  • Casinò
  • Giochi
  • Software
  • Pagamenti
X